#STORIEDALCANILE


Raccontare il canile rifugio con gli occhi di cani e gatti costretti a vivere in gabbia, condividere spaccati di vita quotidiana di coloro i quali, professionisti e volontari, ogni giorno e silenziosamente sono sul campo per contribuire alla realizzazione di storie di rinascita dei quattro zampe senza famiglia. Dimostrare che anche un luogo di detenzione quale è un canile può divenire una base sicura e fornire servizi di eccellenza per gli animali che ospita e anche per le persone coinvolte nella loro gestione. Una narrazione che prenderà vita anche grazie al contributo di professionisti e artisti in erba, con video, mostre fotografiche, filastrocche e tanto altro; un modo per valorizzare il modello di “canile dinamico” luogo di transito per gli animali ospitati in attesa di adozione,  fucina di competenze e professionalità nella gestione e nell’accudimento di animali senza famiglia, centro di interesse per la collettività. Questo progetto è realizzato in collaborazione con @Isupereroidiprima                    


In corso




Valerio Perini filmmaker e video editor è nato nel 1989 a Roma, dove lavora come video editor e post producer. Spinto dalla passione e da una forte motivazione in tutti i campi della produzione cinematografica, mentre si laurea in Arti Visive all'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, nel 2008 ha iniziato la carriera di produzione video lavorando a progetti molto diversi. Ha lavorato sia come regista che come montatore in diversi video musicali, fashion film, cortometraggi, emotivi, sperimentali, aziendali e pubblicitari. Dopo aver ottenuto premi video in tutto il mondo, classificandosi finalista nel concorso di video musicali per Three Days Grace nel 2013 e vincitore per Blues Factory nel 2014, ha firmato il montaggio e la postproduzione del lungometraggio "Subject Zero: Shattered Memories" distribuito in Nord America e Canada. Lavora principalmente in Final Cut Pro, After Effects e Da Vinci Resolve e talvolta ancora con Betacam degli anni '80 Chiara Muzzini fotografa Arianna Di Pietro -  scrittrice per passione fin da piccola, si è laureata in Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza di Roma nel 2010, conseguendo nel 2014 il master in glottodidattica per l’insegnamento dell’italiano agli stranieri. Tra il teatro e la scuola, non ha mai trascurato il suo interesse per la rima, nato sui banchi del liceo classico, finché, nel 2020, ha pubblicato il suo primo libro autoprodotto di filastrocche sui miti greci dal titolo “Storie in rima dei Supereroi di prima”.