Fondazione CAVECANEM
Il contributo della Fondazione CAVE CANEM nella lotta all’emergenza coronavirus

Il contributo della Fondazione CAVE CANEM nella lotta all’emergenza coronavirus

La Fondazione CAVE CANEM ha deciso di mettere a disposizione risorse economiche e le competenze dei propri professionisti per assistere le Istituzioni, sperando che possa riprendere, nel massimo della sicurezza per ognuno vista l’emergenza sanitaria in corso, l’azione dei volontari impegnati nell’assistenza e nell’accudimento di cani e gatti ospitati in canili rifugio o liberi sul territorio.

Il nostro obiettivo è duplice:

  1. preservare l’azione di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19;
  2. evitare che l’equilibrio psico – fisico di cani e gatti senza famiglia possa essere minato dall’assenza dei volontari per un periodo di tempo prolungato.

La posta in gioco è alta, una pandemia sta interessando il nostro paese e il mondo intero. Per questo, vogliamo aiutare, da un lato, a scongiurare il rischio che la “libera interpretazione” della norma possa minare l’azione di contenimento che le Istituzioni e i cittadini stanno portando avanti; dall’altro, evitare che i cani e i gatti senza famiglia patiscano per la mancata interazione con i volontari.

Per questo serve una linea di indirizzo che, imponendo protocolli di sicurezza ad hoc, preveda in modo chiaro e inequivocabile l’ingresso contingentato dei volontari nelle strutture rifugio e lo stesso dicasi per i volontari impegnati sul territorio.

La disponibilità della Fondazione CAVE CANEM è stata formalizzata questo pomeriggio con una nota scritta destinata alle autorità competenti in materia.

Tutti insieme possiamo farcela!


About the Author