Emergenza Traffico Cuccioli

La Fondazione CAVE CANEM, in collaborazione con Green Impact, ha dato vita alla Campagna "Facci un regalo: Non regalarci" per contrastare il fenomeno del traffico di cuccioli e promuovere adozioni responsabili

Sostieni la nostra campagna di Natale “Facci un regalo: Non regalarci!” La tua firma ci aiuterà a chiedere al Governo e al Parlamento di approvare atti aventi forza di legge o decreti ministeriali con gli obiettivi di:

  • vietare, sull’intero territorio nazionale, la vendita di animali presso i negozi, come già approvato in altri stati, europei ed extra-europei;
  • imporre l’obbligo di inserimento del microchip anche per i gatti;
  • completare l’integrazione di tutte le anagrafi regionali canine e feline in un unico sistema nazionale, rendendo automatico l’iscrizione nel sistema nazionale al momento di quella nell’anagrafe regionale;
  • vietare la sponsorizzazione della vendita online di animali;
  • supportare le Forze di Polizia nella repressione del fenomeno del traffico di cuccioli.

Vuoi supportare la nostra campagna? Firma la petizione!

 
Secondo l’art. 4, Legge 4 novembre 2010, n. 201 “Traffico illecito di animali da compagnia”: «Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, reiteratamente o tramite attività organizzate, introduce nel territorio nazionale animali da compagnia di cui all’allegato I, parte A, del regolamento (CE) n. 998/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 maggio 2003, privi di sistemi per l’identificazione individuale e delle necessarie certificazioni sanitarie e non muniti, ove richiesto, di passaporto individuale, è punito con la reclusione da tre mesi a un anno e con la multa da euro 3.000 a euro 15.000».
 
Ogni anno sono migliaia i cani condannati a venire alla luce in vere e proprie “fabbriche di cuccioli”: strutture fatiscenti e abusive che ospitano anche centinaia di “fattrici”, esseri senzienti considerati alla stregua di macchine per la riproduzione, costretti a vivere in condizioni deplorevoli, tenuti in box piccolissimi e nutriti con cibo appena sufficiente alla sopravvivenza. Tutto ciò a un unico scopo: il guadagno. Dopo appena un mese di vita, spesso ancora prima dello svezzamento, malnutriti e disidratati, i piccoli vengono strappati alle mamme e costretti ad affrontare spostamenti spesso estenuanti, per giungere nel luogo in cui saranno venduti come merci. Viaggiano lungo le autostrade nelle ore notturne, stipati dentro ai bagagliai di autovetture o nel retro di furgoni non idonei al trasporto, spesso in gabbie minuscole, scatole o addirittura borsoni, con passaporti e pedigree falsi e libretti vaccinali contraffatti. A causa delle scarse difese immunitarie e della totale assenza di controllo veterinario, solo il 50% di loro riesce a sopravvivere ai viaggi, anche lunghissimi e privi di soste. Chi ce la fa, oltre a riportare severi traumi affettivi, spesso contrae malattie potenzialmente mortali, quali il cimurro, la parvovirosi e persino la rabbia.

È un traffico, quello dei cani di razza, dal valore di centinaia di milioni di euro l’anno, che vede i cuccioli acquistati per poche decine di euro e rivenduti con prezzi fino a 20 volte superiori e trova il suo maggior mercato su Internet. La “EU Dog & Cat Alliance”, che rappresenta oltre 90 organizzazioni europee, in un solo giorno ha identificato più di 438.000 annunci di cani e 80.000 di gatti sui principali siti web d’Europa: quasi mezzo milione di inserzioni.

Nel periodo di Natale, come ogni anno, aumenta anche la richiesta di cuccioli di razza, da “impacchettare” come regali e far trovare sotto l’albero. Una moda che non fa altro che alimentare il fenomeno del traffico di cuccioli e che spesso, passata l’euforia del momento, produce nuovi abbandoni.

Noi della FONDAZIONE CAVE CANEM crediamo il modo migliore per accogliere un nuovo amico a quattro zampe nella propria famiglia sia grazie a un’adozione responsabile, che offra una nuova vita a uno dei migliaia di cani costretti a vivere nei canili rifugio.

Questa campagna è portata avanti in collaborazione con  Green Impact

Firma la petizione

Aiutaci a impedire la vendita di cuccioli
nei negozi di animali e online!

Traffico cuccioli