Fondazione CAVECANEM
Fuori dalle gabbie: inizia il corso per i detenuti che aiuteranno i cani senza famiglia del Comune di Spoleto

Fuori dalle gabbie: inizia il corso per i detenuti che aiuteranno i cani senza famiglia del Comune di Spoleto

Sono già due le lezioni a carattere teorico pratico svolte nella Casa di Reclusione e destinate agli 87 detenuti selezionati suddivisi in quattro gruppi. In aula con loro Livio Odorizzi responsabile operativo del canile “La Fattoria di Tobia” e del “Leishmania Center” di Roma il quale ha affrontato il tema della gestione e dell’accudimento dei cani ospitati in rifugio. Le lezioni di pratica, invece, si sono svolte nel campo sportivo della casa di reclusione. I detenuti hanno appreso le tecniche di primo approccio ai cani di canile e corretta interazione con gli stessi, grazie al contributo dei docenti Mirko Zuccari – coordinatore dell’area educazione cinofila e recupero comportamentale della Fondazione CAVECANEM e Andrea Cristofori – responsabile del “Centro Studio Cani” di Roma.

Un ringraziamento speciale va ai cani che hanno partecipato alle prime lezioni con i detenuti. Abbiamo coinvolto cinque cani ” compagni di parco” e i loro proprietari. Si tratta di cani con un livello di socializzazione molto alto, che frequentano quotidianamente la stessa area cani, abituati all’interazione e al contatto con le persone.

Siamo grati ai loro proprietari per aver deciso di contribuire allo sviluppo di questa prima fase del progetto.

Un grazie di cuore va quindi a Dorabella e Gianluca, Muso e Vincenzo, Sheila e Francesca, Skole e Aurelia, Naerobi e Daniele, i quali hanno partecipato alle prime lezioni con i detenuti aiutandoli ad acquisire competenze e capacità basilari.


About the Author